Fai un corso su una cosa che conosci

Fai un corso su una cosa che conosci? Ma se la già conosco, non è meglio dedicarmi a qualcos’altro?

Certo, questa sarebbe la reazione normale a un invito del genere. Dobbiamo andare sempre avanti, mai tornare indietro. Eppure nell’apprendimento è bene a volte ripetere, rivedere, rileggere, girare il foglio, chiedere aiuto. Ecco alcuni motivi per fare un corso su una cosa che conosci (o che pensi di conoscere) già.

Moltiplicare le fonti

Quando si fa una ricerca non ci si basa mai su un solo testo. E allora perché dovremmo farlo quando cerchiamo di imparare qualcosa? Testi online, webinar, tutorial, corsi piccoli e grandi, ognuno porta un pezzo, perché nessuna fonte può essere esaustiva, sebbene alcune siano più complete di altre.

Fare ordine nelle proprie conoscenze

A volte non si tratta di imparare cose nuovissime, ma di fare ordine in quello che sappiamo. Il modo di presentare le cose può farci scoprire connessioni e percorsi logici che ci aprono nuove prospettive. Fare pulizia delle proprie conoscenze, imparare a sistemare le informazioni nelle caselle giuste può essere liberatorio per lo spirito come mettere a posto l’armadio.

Focalizzarsi su un aspetto

Non si può essere esperti di tutto. Prendersi il tempo, a volte, di concentrare l’attenzione su un singolo aspetto del nostro lavoro,  o su un determinato campo che non abbiamo ancora esplorato, ma che ci interessa o ci toccherà esplorare nei prossimi mesi, ci dà sicuramente strumenti più raffinati.

Cambiare approccio

Può essere interessante affrontare la questione che ci sta a cuore con un approccio totalmente diverso. Fare un corso di teatro per integrare il nostro metodo di insegnamento delle lingue, per esempio, o uno di narrazione vera e propria se lavoriamo nel marketing. Insomma non facciamo solo corsi per addetti ai lavori, ma spostiamoci in campi che hanno approcci completamente diversi.

Uscire dalla comfort zone

Confrontarsi con un insegnante e dei compagni di corso è un’esperienza piuttosto forte per chi ha lasciato la scuola ormai da tempo. Un corso laboratorio è un vero e proprio banco di prova (la metafora è calzante!) per tutti. ci costringe a mettere in discussione ciò che sappiamo e crediamo di saper fare, i nostri risultati, la nostra capacità di reagire ai giudizi. Se poi l’insegnante è bravo, ci spingerà ad uscire dalla zona confortante del “questo lo so fare bene e quindi sto” a “provo a fare anche questo, che non ho mai fatto, per il gusto di provarci”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *