Dove presentare un libro a Roma: le librerie

Sono diverse le librerie a Roma dove un piccolo editore o un autore indipendente può organizzare una presentazione.

Ultimamente mi è capitato che diverse persone mi abbiano chiesto consiglio su dove presentare un libro a Roma. Per questo ho pensato che sarebbe stato utile mettere a disposizione una piccola lista da cui partire. Come fare a scegliere? Partite dal vostro libro, in quale contesto tra quelli proposti lo vedete meglio? Quale libreria ha un pubblico simile a quello dei vostri lettori? Sapete già da che zona vengono, i vostri potenziali lettori? Avvicinatevi a loro o scegliete una zona centrale e ben raggiungibile. E poi dipende anche da che accordo riuscite a fare, dalle disponibilità reciproche e da quel certo non so che di simpatia istintiva, a pelle, che è sempre necessaria per organizzare un buon evento.

1. Tra le righe nel Quartiere Trieste

Partiamo da Roma Nord, in pieno quartiere Trieste. Questa libreria ha una bella organizzazione tematica dei libri e spazio per eventi di tutti tipi, dai circoli letterari alle esposizioni temporanee. Hanno un focus su piccoli editori ed autori emergenti, e un piccolo bistrot. Perfetta per presentazioni con un tocco conviviale, stile un po’ chic e un po’ retrò. Libreria che raccoglie un pubblico di zona.

Tra le righe, viale Gorizia 29

2. L’Altracittà a Piazza Bologna

L’Altracittà è una bella libreria vicino Piazza Bologna, molto vicina alla zona Universitaria. Organizzano molti corsi legati alla scrittura, alla danza e al benessere. Libreria che raccoglie un pubblico di zona in senso ampio, e ben collegata.

l’Altracittà, via Pavia

3. Giufà a San Lorenzo

Una libreria storica di San Lorenzo, molto alternativa e di sinistra. Nel centro c’è un tavolo enorme che permette la condivisione di cibo e pensieri. E si può mangiare e bere, tutta roba bio e bio.

Giufà, via degli Aurunci n.38

4. Assaggi a San Lorenzo

“La” libreria scientifica di Roma, dove trovare, oltre a un’ottima selezione di narrativa italiana e straniera, moltissimi saggi divisi per argomento, dall’antropologia alla fisica. C’è un mini caffè, tavoli per lavorare e studiare. Ha un ottimo seguito e un pubblico molto preparato. Non a caso è a due passi dall’Università!

Assaggi, via degli Etruschi, 4

5. Tuba al Pigneto

Tuba è una libreria delle donne in versione post 2000. Tanti eventi, una selezione di libri mirata sul mondo femminile, questioni di genere, di tutti i generi, sessualità e indipendenza. Non vi perdete le bibliografie messe a punto dalle libraie, sono una fonte di titoli e scoperte preziose. Ha anche un angolo shop con giochi erotici.

Tuba, via del Pigneto 39/A

6. Altroquando al centro

Altroquando è una libreria centralissima, molto bella, con uno spazio dedicato agli eventi nel seminterrato. Si beve birra artigianale, c’è una bella atmosfera.

Altroquando, via del Governo Vecchio

7. Caffè Letterario a Ostiense

La libreria caffè più grande di Roma, con uno spazio molto bello dove organizzano di tutto, dal co-working ai concerti. Se pensate di fare una presentazione che include la musica o la cucina questa è sicuramente un’ottima soluzione. Ambiente giovane, in un quartiere che è diventato uno dei più vivaci di Roma come vita notturna, grazie alla presenza dell’Università di Roma III.

Caffè letterario, via Ostiense 95

8. L’Isolanontrovata a Monteverde

L’isolanontrovata si auto-definisce libreria e laboratorio culturale. C’è un angolo caffè, libri selezionati (soprattutto per bambini) e un bello spazio dove organizzano corsi e presentazioni. Ha un seguito molto forte a Monteverde e zone limitrofe. Perfetta per libri che trattano questioni di genere, benessere, impegno. Lo spazio è ottimo se pensate di organizzare un workshop a sostegno della presentazione o prevedete di avere un pubblico numeroso.

L’isolanontrovata, via Dante de Blasi 104

 

Questa è la nostra lista di librerie romane dove poter organizzare una presentazione. E voi, ne conoscete altre? Segnalateci le vostre preferite.

 

One thought on “Dove presentare un libro a Roma: le librerie

  1. Piano piano, ti ringrazio della dritta! Qualora pubblicassi il mio caro libro, partirei per la città senza tempo, per l’eventuale presentazione. A parte questo, volevo farti i complimenti per il blog, davvero curioso e interessante contemporaneamente, sinonimo di passione e creatività. (Ps. sai com’è, la prima volta che si arriva, si rimane meravigliati).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *