Apri la porta, sali le scale, tu non lo sai ma ci sei venuto a trovare!

ottimomassimo04

c/o LIBRERIA OTTIMOMASSIMO, Via Luciano Manara, 17


Ebbene sì, pianopiano ha trovato casa!

Dal 1° febbraio 2016 (suppergiù) occuperemo un piccolo spazio nella libreria Ottimomassimo, diventata stabile nel 2014 dopo molto girovagare sul suo celeberrimo furgone bianco.

Finalmente ci sarà un posto dove potrete venirci a trovare, toccare con mano le creazioni del design lab, parlare di grafica e di editoria, frequentare alcuni dei nostri corsi e fare progetti insieme a noi.

La storia

pianopiano cercava da tempo un posto dove sistemare gli strumenti per la serigrafia, dopo che per tanti mesi gli amici Fabio e Hayley, per un equivoco :), ne hanno sopportato gli esperimenti nel loro bilocale di S. Oreste.
Un giorno Deborah Soria di Ottimamassimo ci ha mostrato il suo incredibile e incredibilmente confusionario soppalco e ha sospirato che le sarebbe molto piaciuto metterlo a posto. Eccoci qui! Ecco le persone giuste!
Fabio non vedeva l’ora di sbarazzarsi di tutti quegli impicci che gli riempivano (quasi letteralmente) casa, Anna non vedeva l’ora di tornare a lavorare in centro, Rachele ha pensato che qualche aperitivo in più con la sua amica Deb non le avrebbe guastato, e tutti e tre si sono messi al lavoro per rendere quello spazio una deliziosa piccola tana.

L’ambiente caloroso, la prospettiva di avere una casetta per la nostra giovane casa editrice e la possibilità di condividere uno spazio e un progetto importanti hanno fatto il resto.
Ci siamo quasi. Il tempo di portare tutto l’occorrente per lavorare, disegnare, scrivere e studiare e ci troverete lì. Lo saprete per primi, naturalmente…

Nota bene

Un grazie particolare a Tiziana, che si è impegnata a portare avanti una battaglia “leisaquale”, e a Francesca. Vorrei esprimere loro tutto il piacere di lavorare di nuovo insieme dopo tanti anni :)

3 thoughts on “Apri la porta, sali le scale, tu non lo sai ma ci sei venuto a trovare!

    1. Cara Stefy, fino ad oggi pianopiano aveva la sua sede sparsa tra una casa e l’altra, qualche libreria amica, qualche ospite momentaneo. Dal 1° febbraio avremo un punto di appoggio fisso dove lavorare e sul quale potranno fare affidamento tutti coloro che vorranno venire a trovarci… ecco tutto :)
      Ti aspettiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *